Zona G. La casa dei grifoni

In questa zona si trovavano case con numerose tegole dalle due prime fasi, cioè con decorazione dipinta in bianco su fondo rosso.

Durante la prima fase (ca. 625–600 a.C.) le decorazioni fittili presero la forma di animali reali o mitici. I grifoni ne sono un ottimo esempio.
In questa prima fase gli animali, realizzati in uno stile libero, comparivano anche nella decorazione dipinta e potevano presentarsi in posti inaspettati, come nel caso dei cavalli sul retro di tegole comuni. 
Nella seconda fase (ca. 600–575 a.C.), al contrario, compaiono  disegni stilizzati, motivi  di più chiara ispirazione greca, trecce e fregi di palmette pendule.