L’area monumentale. I periodi, ca. 650–550 a.C.

Il primo edificio dell’area monumentale era costruito con pali di legno fissati in fori scavati nella roccia (1). Il primo periodo edilizio con tetti coperti con tegole mantiene lo stesso orientamento (2). Gli edifici successivi presentano un nuovo orientamento, leggermente diverso (3). Infine furono costruiti gli edifici dell’ultimo periodo (4).

Il materiale dei diversi periodi può essere illustrato dai seguenti esempi: frammento di impasto buccheroide con  cavallo inciso e ad incavo (1), parte di una terracotta architettonica dipinta nel primo stile sperimentale (2) e di una più recente (3), frammento di terracotta a matrice con minuziosi dettagli (4).    

Dall’orientamento della fossa sacrificale si vede chiaramente che questa esisteva già all’inizio del primo periodo, cioè almeno dalla metà del VII secolo. Rimase in uso fino alla fine del quarto periodo ed è stata ritrovata piena di legno carbonizzato. Era probabilmente qui che si offriva la carne agli dei e si preparava il pasto. I sacrifici erano tra le poche occasioni in cui si consumava carne.